Convegno ad Andria (Puglia)

“Accogliere la vita: la protezione dei diritti della partoriente e del neonato”

8 Marzo 2017, Andria

All’evento sono stati attribuiti n.2 (due) crediti formativi in Diritto Penale. Per iscrizioni: riscoprirsi.andria@gmail.com, per info: 329.1310666.

locandina-vo-andria-8-marzo

Le associazioni “RiscoprirSi…” Centro Antiviolenza di Andria, l’Osservatorio sulla Violenza Ostetrica (O.V.O. Italia), Rinascere al naturale ONLUS, il Comitato per la Buona Nascita, Human rights in childbirth in Italy organizzano il Convegno “Accogliere la vita: la protezione dei diritti della partoriente e del neonato”. L’evento si svolgerà mercoledì 8 Marzo p.v. in concomitanza con la Giornata Internazionale della Donna presso la biblioteca comunale “G. Ceci” di Andria dalle 9.00 alle 19.00.

Il Convegno affronterà il tema degli abusi e della mancanza di rispetto che le donne e i neonati subiscono durante l’assistenza alla nascita con conseguente violazione dei diritti umani, come evidenziato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. Altresì sarà approfondito il tema della nascita rispettata con un approccio multidisciplinare e inclusivo della società civile.

Sono previste tre sessioni. La prima, che si svolgerà dalle 10,00 alle 13,30, sarà incentrata sulla violenza ostetrica e sulle buone prassi nell’assistenza alla nascita. Saranno esposti i cartelli delle donne della campagna #Bastatacere ed interverranno Elena Skoko (fondatrice Osservatorio Violenza Ostetrica Italia), Denise Montinaro (Rinascere al Naturale Onlus – Comitato per la Buona Nascita), Mariano Cantatore (direttore UO Ginecologia e Ostetricia Ospedale Bonomo Andria), l’ostetrica Rosaria Santoro, Michele Fattibene (ginecologo, componente équipe multidisciplinare specialistica per abuso e del maltrattamento all’infanzia – ASL BAT), l’ostetrica Maria Schiavelli (presidente Collegio Ostetriche BA-BAT), Michela Cericco (presidente Ass. La Goccia Magica, Genzano di Roma), l’ostetrica Maria Rosaria Antolini (Consultorio Familiare ASL BAT), Roberta Brucoli (vice presidente Ass. LATTE + AMORE = MAMMAMIA), la psichiatra Claudia Ravaldi (presidente Ass. CiaoLapo).

La seconda sessione (14,30-16,30) sarà dedicata all’analisi dei momenti della gravidanza e del parto osservati nel campo dell’esperienza umana. Sono previsti i contributi dell’antropologa Rosa Parisi (Dipartimento di Studi Umanistici, Università di Foggia), dello psicologo e pedagogista steineriano Davide Porro, della sociologa e antropologa Lia Lombardi (Facoltà di Medicina, Università di Milano), della psicoterapeuta Gabriella Buchignani (ASL2 Lucca) e dell’ostetrica Maria Grazia Biagini.

La terza sessione (16,30-18,00) – dal taglio squisitamente giuridico – e dedicata alle proposte di legge sul parto naturale, vedrà gli interventi della vice presidente della Casa delle Donne di Taranto, Anna Rita Lemma, della Consigliera regionale e avvocata Grazia Di Bari, dell’avvocata Alessandra Battisti (Human Rights in Childbirth in Italia)e dell’avvocata Roberta Schiralli (Centro Antiviolenza “RiscoprirSi…”).

Inoltre, nella giornata del Convegno si chiuderà ufficialmente la petizione pugliese avviata da Rinascere al Naturale Onlus per richiedere un’assistenza alla nascita più rispettosa negli ospedali e la libertà di scelta nel parto. La petizione, sostenuta da molte associazioni e da vari professionisti, ha già numerose sottoscrizioni sia nel formato cartaceo, che in quello virtuale. Sarà possibile sottoscriverla ancora nel corso della prima parte del Convegno, poi una delegazione dell’associazione promotrice consegnerà ufficialmente le firme alla Consigliera regionale Grazia Di Bari.

Nell’area antistante la biblioteca comunale, per tutta la durata del convegno, sosterà il #CamperRosa, il cui l’obiettivo è di fare sensibilizzazione riguardo i diritti umani della maternità e della nascita attraverso il pacifico attivismo materno.

L’evento ha ricevuto il patrocinio del Collegio delle Ostetriche Bari-Bat, del CPO (Comitato Pari Opportunità Ordine Avvocati di Trani, dell’Ordine degli Psicologi della Puglia, della Garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza della Puglia, della Consigliera di parità della regione Puglia.

Sono partner le Associazioni CiaoLapo, il Comitato CoRDIN, La goccia magica – Genzano di Roma, LATTE+AMORE=MAMMAMIA e Psicoluoghi.